Addio a Laura Biagiotti

Con Laura Biagiotti scompare un’imprenditrice coraggiosa e illuminata che ha portato sui mercati globali la qualità creativa del nostro territorio. Ha saputo anticipare i tempi, muovendosi per prima su mercati come quello cinese. E ha contribuito al successo di Roma, anche impegnandosi nel recupero di monumenti storici come la scalinata del Campidoglio e le fontane in piazza Farnese. Non si può non pensare con rammarico al fatto che Laura Biagiotti non vedrà svolgersi al Marco Simone, la sua creatura alle porte di Roma, la Ryder Cup 2022, una delle manifestazioni sportive più importanti nel panorama internazionale. Un lascito, anche questo, per molti versi emblematico del rapporto aperto e coraggioso tra il nostro territorio e il mondo che Laura Biagiotti interpretava con eleganza e tenacia.

Ventotene Europa Festival

Mentre gli occhi del mondo saranno puntati sul G7 di Taormina, a Ventotene dal 24 al 28 maggio i ragazzi di tre scuole europee, di Roma, Berlino e Parigi, si metteranno al lavoro per scrivere un nuovo Manifesto di Ventotene. Un documento che ispiri e rilanci il futuro dei Trattati, a 60 anni dalla loro stesura. E’ la prima edizione del Ventotene Europa Festival: quattro giorni di incontri tra giuristi, economisti, giornalisti e gli studenti liceali provenienti dalle capitali dei tre paesi fondatori dell’Europa. Ci sarò anch’io, come Presidente di Aiccre Lazio. Perché sono convinto che l’Europa abbia bisogno di idee e di iniziative come questa per immaginarsi un futuro e ricostruirsi un’anima comune.

Qui il programma

Il contest per Lazio Creativo 2018

C’è tempo fino al 31 Maggio per partecipare al contest “100 STORIE DI CREATIVITÀ” e diventare così uno dei protagonisti del prossimo volume di Lazio Creativo. La Regione sta cercando 100 talenti creativi, under 35 e nati nel Lazio. Per partecipare basta presentare il progetto per una di queste categorie: moda, architettura, artigianato e design, arte e fotografia, pubblicità e comunicazione visiva, editoria, illustrazione e fumetto, teatro e danza, musica, cinema e audiovisivo, nuove tecnologie. I 100 migliori saranno inseriti in Lazio Creativo 2018. Affrettatevi!

Qui tutte le info

“Startup, Lazio!” programma che sta cambiando cultura d’impresa del Lazio

La presentazione del libro ‘Startup Lazio. Storie e prospettive di un ecosistema“, tenutasi ieri a Roma presso Lazio Innova, è stata l’occasione per fare il punto su quello che sta succedendo nella nostra regione nel campo delle startup. Ci sono programmi per portare nelle scuole e nelle università la cultura d’impresa e diffondere l’utilizzo delle nuove tecnologie, come quelli della Fondazione Mondo Digitale e di Bic Lazio. Iniziative per aiutare nuove imprese a nascere e crescere.

Incubatori, acceleratori e fablab pubblici e privati – dagli Spazi Attivi a Luiss Enlabs, da Picampus a Talent Garden – che sono luoghi vivi in cui si costruisce il Lazio del futuro. Grandi imprese come Enel che stanno investendo in questo settore.

Investitori e fondi di venture capital, pubblici e privati, attivi nella nostra regione. Il tutto avviene in una collaborazione pubblico-privato sempre più stretta. Che si traduce in numeri: negli ultimi tre anni la Regione Lazio, con il programma “Startup, Lazio!”, ha riservato alle imprese innovative e ai giovani innovatori 31 milioni di euro, che hanno finanziato 207 progetti innovativi e fatto nascere 120 startup. Con il fondo di Venture Capital gestito da Lazio Innova, misura di eccellenza a livello europeo, sono stati investiti 20,4 milioni di euro in 33 imprese, con 10,4 milioni di co-investimenti privati generati e 5 exit di successo effettuate. È la strada giusta per ricominciare a crescere. Gia’ oggi il Lazio è la terza regione in Italia per numero di startup innovative- con 679 società pari al 9,5% delle startup innovative italiane- e ci sono tutte le condizioni per crescere ancora.

Startup Lazio!

Mercoledì prossimo, 17 maggio, presso la sede di Lazio Innova si svolgerà “StartupLazio! Storie e prospettive di un ecosistema”. Interverrò anch’io per presentare il libro che racconta la scena della nuova impresa innovativa nella nostra Regione. Sarà anche l’occasione per ascoltare molti degli attori dell’ecosistema dell’innovazione del nostro territorio  e capire insieme a loro quali saranno i prossimi passi da fare. Sarà un bel confronto, ne sono convinto.

Questo il link al programma