Istruzioni e politiche industriali, idee per ripartire

Istruzione e politiche industriali sono i principali terreni di sfida per l’Italia dei prossimi anni. E’ qui che si giocherà la nostra competitività e, accanto ad essa, anche il nostro essere Nazione.

Solo un Paese con una popolazione attiva, istruita, capace di intercettare i cambiamenti del mondo, sarà in grado di vivere nella dimensione globale. Solo un Paese che saprà far emergere le energie imprenditoriali migliori potrà avere quella ricchezza necessaria ad assicurare la coesione tra le diverse componenti della società.

Vale per gli Stati e vale per le Regioni. E’ a livello regionale che si costruiscono quegli ecosistemi che, se vogliono essere competitivi, debbono vedere crescere insieme capitale umano e qualità delle produzioni. E’ a livello regionale che va stimolato il dialogo tra diversi stakeholders dei mondi dell’ istruzione, dell’imprenditoria e del lavoro.

E’ per questa ragione che ho pensato di riunire in questo scritto le riflessioni suscitate dalla lettura di due recenti volumi che si occupano, precisamente, di questi temi. I libri – del Governatore Ignazio

Visco e di Gianfranco Viesti e Dario di Vico – tracciano linee di indirizzo utili nell’ affrontare la questione del dove allocare, nei prossimi anni, risorse e attenzione del settore pubblico […]

Qui di seguito il pdf con il testo integrale Istruzione e Politiche Industriali. Idee per ripartire

Screenshot 2015-08-04 12.09.52

Add a Comment