Per una sanità digitale è essenziale il dialogo tra pubblico e privato

Medicine doctor hand working with modern computer interface as medical concept

Molto utile l’incontro di oggi alla Pisana con operatori privati e pubblici dedicato alla sanità digitale promosso dall’associazione Prima e dalla rivista e-Sanit@.
C’è una domanda di sanità digitale e esiste un’altrettanto grande offerta tecnologica. Quel che  manca è la comunicazione tra le parti. E ciò a svantaggio di tutti: cittadini, imprese, pubblica amministrazione. Per questo va affrontata di petto la questione di creare un dialogo vero tra gli stakeholders. Il settore amministrativo va messo in condizione di comprendere e usare tutto il potenziale tecnologico.  Bisogna spingere allo sperimentalismo; “copiare” le migliori pratiche internazionali, diminuire il divario tra chi è tecnologizzato e chi non lo è. E questo è il posto giusto per farlo. Il Lazio è una Regione con un grande settore sanitario e un’ importante industria informatica. Abbiamo, quindi, tutte le carte in regola per guidare l’innovazione in questo campo. E il progetto dell’Agenda Digitale presentato qualche giorno fa conferma la volontà seria della Regione di stare su questa strada.

Add a Comment