Roma candidata Unesco come città creativa per il cinema, siamo sulla strada giusta

roma

Nel Lazio e a Roma stanno succedendo molte cose che hanno a che vedere con la creatività. Il fondo della regione che premia 53 startup; Alta Roma che parte focalizzata sui giovani e con tutt’altra prospettiva di futuro; il MIA che si propone di essere un ponte sui mercati internazionali capace di ‘vendere’ l’audiovisivo italiano nel mondo, una collaborazione tra istituzioni finalmente concordi nel lavorare per obiettivi.

Oggi questo fermento ha ulteriore passaggio nella candidatura di Roma a città creativa Unesco. Mi piace pensare siano tutti segni del fatto che finalmente l’Italia considera le industrie creative per quello che sono nel Mondo: una cosa seria che fa muovere l’economia, crea occupazione, migliora la produttività del tessuto imprenditoriale. Se è così il Lazio, con il programma Lazio Creativo e le risorse UE 2014-2020, può veramente giocare una partita decisiva per la sua crescita e il suo posizionamento internazionale. Dopo questa giornata ci crediamo un po’ di più.

Add a Comment