Accordo Bei-Regione altro segnale di attenzione del Lazio all’Europa

RegioneLazio

Europa è opportunità, questo dice l’intesa di cui hanno parlato oggi la Regione Lazio ela Banca europea per gli investimenti (Bei).
E’ un ulteriore segnale dell’attenzione della Giunta Zingaretti e del Consiglio Regionale nel cogliere tutte le possibilità che vengono dell’Unione. Abbiamo fatto una programmazione per la prima volta integrata dei 3.3 miliardi di Euro previsti per il 2014-2020. Siamo, da febbraio, nel gruppo delle regioni italiane che per prime hanno visto approvati i loro programmi dalla Commissione e hanno avuto accesso ai fondi europei. Ora, con questo accordo, la Regione indica l’attenzione a tutte le possibilità finanziarie che vengono dall’Europa, anche quelle sotto la forma di prestiti della Bei, l’istituzione finanziaria dell’Unione. Con uno schema che vede una collaborazione tra Regione, Bei e BNL, Unicredit e BCC (Banca del Credito Cooperativo) di Roma saranno messi a disposizione delle piccole e medie imprese del Lazio prestiti a lunga durata e interessi competitivi per 170 milioni: risorse che metteranno le imprese nelle condizioni di riprendere ad investire, di crescere, di essere più forti sui mercati internazionali. Quelle Europee sono “le” risorse del nostro futuro: per l’impresa, per il lavoro, per l’innovazione e anche per la qualità dell’amministrazione, che deve diventare anch’essa europea. Se utilizzati a pieno questi fondi non solo aiuteranno la nostra economia ad essere più solida, ma faranno anche capire ai cittadini laziali che l’Europa è ben più che solo austerità. E’ opportunità.

Add a Comment