Per spendere bene i Fondi Europei 2014-2020 serve collaborazione tra Regione e Roma

std_prog41

La Regione Lazio ha lavorato con grande attenzione sui Fondi Strutturali Europei. Ha recuperato risorse che rischiavano di andare perse e le ha rimesse nell’economia. I suoi programmi operativi 2014-2020 sono stati approvati a Bruxelles nel gruppo delle prime regioni italiane. Siamo stati i primi in Italia ad avere pubblicato i bandi e lo abbiamo fatto con un’iniziativa simbolica come “Torno subito” che, grazie all’Europa, apre ai ragazzi del Lazio opportunità di studio e lavoro in tutto il mondo. Un bel segnale. Ecco che in questo quadro, quando si passa alla fase operativa, la collaborazione con Roma diventa essenziale. Non solo perché l’Europa punta in maniera esplicita, anche con i Fondi strutturali, sulle Regioni metropolitane come motori di crescita ma perché è semplicemente inconcepibile non farlo. E il fatto che al Comune di Roma sia stata chiamata una persona di grandissima esperienza come Sabina de Luca a guidare questa “partita” europea deve solo portare ad accelerare e rafforzare le forme di collaborazione e sinergia tra le due istituzioni. Ci sono in ballo risorse, lo sviluppo di relazioni con altre città e regioni europee, strumenti e best practices di modernizzazione dell’amministrazione. Tutti pezzi importantissimi per costruire un Lazio innovativo e competitivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...