Lo sviluppo di start-up ad elevata innovazione tecnologica a servizio delle “città intelligenti”  è strategico per il nostro territorio.
Il Lazio, attraverso Lazio Innova, partecipa agli investimenti mettendo 1 milione e mezzo dei 5 complessivi alla base di Gala Lab ed è socio al 35%. Si tratta del primo acceleratore di imprese di servizi nei settori green energy, smart building, mobilità e trasporti, industria 4.0, smart tourism, life science. E completa una realtà territoriale in cui ci sono già attori importanti nell’accelerazione di nuova impresa e grandi attori che investono sulle start-up: da ENEL a Wind, da Telecom a Ericsson. Con un intervento pubblico  che affianca un operatore privato specializzato nel trasformare idee in impresa quello di Gala Lab è un altro passo per costruire un’economia innovativa nel nostro territorio. Buon lavoro.