Alla Rosmini un FabLab per gli studenti e il quartiere

IMG_3553
E’ un’ altra buona notizia l’inaugurazione del FabLab nell’Istituto Comprensivo Rosmini del quartiere Aurelio. E’ il primo FabLab aperto al pubblico realizzato in una scuola italiana ed è gestito da Roma Makers, un’associazione tra le più attive nella città. Un bell’esempio di collaborazione. Roma Makers ha messo a disposizione della didattica della scuola tre stampanti 3D, una fresa, un macchinario per il taglio laser.
In cambio la scuola lascia aperti i locali nel pomeriggio per corsi di artigianato digitale per i giovani del quartiere.
Una sinergia tra associazioni, scuola e famiglie che segnala l’innovazione diffusa che è in questa città. Proprio per questo sono certo che questo spazio diventerà molto di più che un laboratorio scolastico. Sarà un luogo vivo: per i ragazzi, le imprese, le associazioni, i maker. L’inaugurazione del FabLab al Rosmini è anche l’occasione per ribadire ancora una volta l’attenzione della Regione a questi temi: oltre ai FabLab aperti a Bracciano, Viterbo e Roma Casilino, le attività di formazione che si stanno conducendo, le risorse europee permetteranno altri investimenti nei laboratori digitali. A partire da quelli delle scuole. Per assicurare ai nostri ragazzi un’istruzione completa, che li esponga anche alle tecniche digitali e dei maker. Andiamo avanti in questa direzione.

Add a Comment