Penso sia molto importante che un grande gruppo dell’innovazione come Edison punti sulle startup. E che lo faccia con un premio – Edison Pulse – che indica tre settori chiave: internet of things, sharing economy e ambiente nella dimensione cittadina.  Spero veramente che le startup laziali colgano l’occasione che è stata presentata oggi e concorrano a vincerlo. Il dibattito mi ha confermato la sintonia tra azione del pubblico e degli altri operatori:  dell’economia, dell’associazionismo e dell’Università. L’interesse comune è creare a Roma e nel Lazio un ecosistema che premi imprenditorialità e cultura dell’innovazione. E che promuova una crescita più moderna. La Regione – con il suo programma “Startup, Lazio!” – è con decisione su questa strada e sono convinto che occasioni come questa dicano quanto si stia affermando tra tutti gli operatori una volontà comune di puntare sulle startup innovative. Se ci lavoriamo insieme con intelligenza e determinazione Roma e il Lazio hanno grandi possibilità.