È importante che questo secondo bando del Fondo della Creatività abbia un successo ancora maggiore del precedente. Per questo dopo Latina e Civitavecchia siamo stati ieri a Viterbo per far conoscere alla Tuscia le opportunità della Regione per la classe creativa.  Molte persone, molta attenzione e le testimonianze di tre imprese attive nella creatività. Storie interessanti di design, cinema, comunicazione. Sono sempre più convinto che la qualità della classe creativa laziale abbia grandi potenzialità. E, come pubblica amministrazione del territorio, dobbiamo facilitare il suo affermarsi. Il mondo è pieno di modelli cui guardare e compito della politica è portarli qui: quello che stiamo facendo con Lazio Creativo.