Dal Turismo Culturale al Turismo Creativo

OECD,  Paris, Tourism and the Creative Economy, 2014

Ogni anno sono 14 mila i turisti che scelgono Barcellona esclusivamente perché attratti dalla scena creativa della capitale catalana. Le ricostruzioni digitali di monumenti dell’antica Roma – delle Domus Romane e del Foro di Augusto e di Cesare – sono stati tra gli eventi più frequentati nella capitale dai turisti negli ultimi due anni. La capitale politica della Nuova Zelanda, Wellington, grazie a Wellywood ed alle sue attrazioni legate al film “Il Signore degli Anelli”, oltre ad essere oramai una Creative Capital è anche divenuta una meta del turismo mondiale. Quattro città austriache – Vienna, Linz, Graz e Salisburgo – si sono consorziate in una rete, Creative Austria, per promuoversi come destinazioni turistiche influenzando opinion makers di tutto il mondo puntando sulla qualità dello loro offerta creativa.

Sono solo alcuni tra i tanti possibili esempi che testimoniano come l’onda della creatività stia influenzando il turismo. È un punto di svolta chiaro. Stiamo passando dal turismo culturale – focalizzato su monumenti e mostre – a quello creativo, maggiormente legato all’esperienza offerta al turista.

Sì perché la creatività entra in diversi aspetti che rivoluzionano le coordinate del turismo tradizionalmente inteso. Perché creano nuove destinazioni turistiche, come il caso, già visto, della capitale neozelandese o quello coreano, legato alla Hallyu, la cd. “Onda coreana” e alla sua vitalità nella musica e nel cinema; perché mettono in gioco la tecnologia nella fruizione dell’esperienza turistica, come nel caso già ricordato delle Domus Romane e, in genere della c.d. realtà aumentata, arricchendo e innovando la visita sul posto con la realtà virtuale e, in alcuni casi, addirittura simulandola, come per la visita digitale ai musei oppure alla trasmissione di opere a distanza; perché molto spesso trasforma il ruolo dei consumatori, che divengono a loro volta generatori di contenuti

È un fenomeno imponente nel quale siamo già da qualche tempo immersi. Bene ha fatto dunque l’OCSE – che sul tema del rapporto tra cultura e turismo aveva già lavorato nel passato – a dedicare uno studio al tema. Serve, infatti, mettere a fuoco un nuovo sistema di governance in cui pubblico e privato collaborino in forme nuove. E se non è ancora chiaro, al di là di queste indicazioni, il punto d’approdo, l’interesse di questo studio – commissionato dalla Corea, una delle realtà più attive in quest’ambito – è nelle tantissime esperienze che riporta.  È una panoramica mondiale che serve a farci riflettere su quanto sta accadendo e che traccia piste di lavoro per il futuro. Tra queste, ad esempio, aiutare la definizione di strategie per il turismo creativo nelle singole città; studiare forme per incentivare l’avvio di startup nel settore turistico o dei beni culturali e legarle al territorio ed alle sue caratteristiche; mettere in contatto architetti e operatori per un’edilizia turistica di sempre maggiore qualità; bandire premi diretti alla classe creativa per aiutare imprese del settore turistico a migliorare la loro performance.  E molto altro. Indicazioni particolarmente importanti per una Regione come il Lazio che ha nel turismo una delle sue industrie più importanti, nelle industrie culturali e creative uno dei settori di eccellenza e una posizione di leadership in Italia, e che vede affermarsi con sempre maggior forza un ecosistema delle startup. Ci sono, insomma, tutti gli ingredienti per puntare sul turismo creativo e per questo le indicazioni di policy raccolte nel volume dell’OCSE sono particolarmente utili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...