La mozione votata oggi, all’unanimità, dal Consiglio Regionale per il sostegno e la tutela dei lavoratori Sky è un segno dell’attenzione con cui la politica guarda a questa vicenda così importante. L’abbandono di Roma da parte di Sky è qualcosa che va oltre la pur drammatica vicenda degli esuberi e la perdita di un pezzo importante di un settore cardine come l’audiovisivo. È un fatto che segnala ed è per molti versi un simbolo delle difficoltà del Sistema Roma nella competizione globale. E che va affrontata.

Bene, quindi, che su questa vicenda si registri l’attenzione della Regione e si aprano spazi di collaborazione con il Comune. La questione della competitività di Roma, del suo peso nell’economia italiana può essere affrontato solo se tutte le istituzioni mettono insieme strategie e strumenti. Su questi temi la politica sia unita, altrimenti è destinata alla marginalità.