L’Europa, con l’assegnazione dei fondi di sviluppo regionale sta contribuendo a cambiare in meglio il volto dell’amministrazione della nostra Regione. Il Lazio è ora più efficiente nella gestione delle risorse, valuta e monitora in maniera sempre più attenta la spesa, gestisce in modo innovativo i fondi e incoraggia la partecipazione dei cittadini. C’è ancora strada da fare, ma rispetto ai precedenti periodi di programmazione siamo cresciuti moltissimo e credo non siamo mai stati così efficienti. Ho presieduto stamani l’Audizione in Commissione Affari Comunitari sulla chiusura degli interventi regionali cofinanziati dalla Ue nel periodo 2007-2013, con l’Assessore allo Sviluppo Economico Guido Fabiani e l’Autorità di Gestione dei Fondi Fesr, dottoressa Rosanna Bellotti. Quello che è emerso è un risultato da non sottovalutare e che racconta meglio di qualunque altro dato il cambiamento in positivo: la capacità della Regione di programmare e di spendere tutte le risorse disponibili. Per questo dobbiamo essere molto soddisfatti e ringraziare, prima di tutto, le quasi 200 persone impegnate nella gestione delle risorse europee in Regione.