La vittoria di Emmanuel Macron al primo turno delle presidenziali francesi è un punto di svolta per il futuro europeo. Macron ha dimostrato che è ancora possibile raccontare l’Europa in un modo diverso per far capire quante opportunità ci siano per i cittadini nella costruzione della casa comune europea. Finalmente l’Europa ricomincia ad essere un valore positivo, affermato in maniera convinta e attorno al quale far crescere entusiasmo e partecipazione. La bandiera europea sempre in primo piano nei suoi discorsi e nei comizi elettorali è un segnale decisivo contro populismi e protezionismi che deve guidare anche la nostra politica e ridare slancio al suo europeismo.