Il successo di Macron in Francia è il miglior segnale che una fase nuova si è aperta nella vicenda europea. Affermare la scelta europea come scelta fondante, denunciare l’irrilevanza dei Paesi europei senza Europa, rivendicare l’unicità della storia politica europea e la sua centralità nel mondo globalizzato. Tutto questo oggi è di nuovo vincente. Ed è il miglior modo per festeggiare la festa dell’Europa, oggi 9 Maggio. Non solo. Deve spingere ognuno di noi a lavorare, ciascuno nel suo ambito, per far capire le opportunità europee. A partire dal livello regionale, responsabile di tante politiche europee e livello di governo capace di far sentire ai cittadini la vicinanza delle istituzioni. Un passaggio tanto più importante per il Lazio, regione in cui l’Europa è nata: come ideale politico e come progetto istituzionale.