Il terzo libro LazioCreativo è una nuova tappa di un’esperienza cominciata quando Nicola Zingaretti era alla provincia di Roma. Siamo a quota 6 libri di racconto della scena creativa del nostro territorio: una bella continuità. Quella che merita un settore fondamentale per la nostra economia: siamo la prima regione italiana per le industrie creative, con 14.9 miliardi di euro l’anno di valore aggiunto. Le industrie creative sono nell’agenda politica di tutto il mondo e noi abbiamo un programma tra i più avanzati in Italia: LazioCreativo, appunto. Questo non è solo un libro, ma l’ennesimo pezzo di una bella strategia: che vuole un Lazio in cui la cultura si fa economia. E bene che il volume sia stato presentato nello spazio del WEGIL – l’hub culturale di Trastevere aperto grazie alla Regione Lazio – perché l’attenzione per i luoghi della creatività fa parte di questa strategia.