“Dopo i risultati del bando Fondo della Creatività, ecco altri vincitori del bando “Creatività 2020”, pensato per rafforzare la competitività delle industrie creative digitali; 4,6 i milioni di euro che finanzieranno 29 progetti nell’audiovisivo e nel digitale applicato a medicina, salute e benessere personale.

Qualche esempio? Il progetto della Top Consulting & Services per migliorare la logistica e la fruibilità degli spettacoli, utilizzando la tecnologia radio per evitare i cablaggi. O la Ibuz che utilizzerà tecnologie anche di derivazione militare per la realizzazione di riprese OnBoard LIVE per le produzioni video in diretta. Oppure, nel campo delle applicazioni digitali mediche, la Act Operations Research It, che vuole realizzare ‘Pacib’, una piattaforma, innovativa per migliorare diagnosi e terapia dell’Alzheimer. O l’idea di Web Service Internet Solutions, una piattaforma software per misurare secondo parametri oggettivi il dolore percepito da degenti in fase postoperatoria, così da ottimizzare le cure analgesiche e i tempi di degenza.

Sono idee così quelle che hanno risposto con successo all’avviso “Creatività 2020”, uno degli elementi del progetto “Reindustrializzazione” sostenuto con le risorse europee del Por-Fesr 2014-2020 e di cui fanno parte, tra gli altri, anche i bandi “Mobilità sostenibile e intelligente”, “Life 2020”, “Aerospazio e Sicurezza e Bioedilizia” e “Smart Building”. Un settore strategico del nostro tessuto imprenditoriale. Le industrie creative, infatti, già oggi valgono 15 miliardi e danno lavoro a 206mila persone. Una centralità nella vita economica del Lazio che stiamo aiutando con il programma LazioCreativo e con azioni come questo bando Creatività 2020. Grazie a Lazio Innova per il sostegno nella valutazione. Lavoriamo per bandi sempre più semplici e veloci”.

Così Gian Paolo Manzella, assessore regionale allo Sviluppo Economico.

 

Per vedere la graduatoria dei progetti semplici clicca qui 

Per vedere la graduatoria dei progetti integrati clicca qui