“Il bando per il pluralismo dell’informazione presentato oggi è un passaggio che qualifica l’azione della Regione: 1,3 milioni di euro che finanzieranno investimenti e innovazione di giornali e testate radiotelevisive attive a livello regionale. Non solo, il bando finanzierà anche progetti di associazioni che nelle scuole sensibilizzeranno i ragazzi su temi come cyberbullismo, ludopatia e corretto utilizzo dei media. Un modo concreto per assicurare un’informazione a molte voci nel nostro territorio, per raccontarlo con lenti ‘da vicino’ e capire meglio come sta cambiando”.

Così l’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Gian Paolo Manzella, durante la presentazione del bando regionale che concede contributi a sostegno dell’editoria locale.

“È un sostegno a un settore cruciale per la nostra economia, che vive un passaggio di trasformazione. Una realtà imprenditoriale che nel Lazio è fatta di 35 testate giornalistiche, 20 radio, 50 società di emittenza televisiva, oltre a decine di testate online e associazioni impegnate nella comunicazione sociale. Dopo la legge del 2016, con questo avviso pubblico ci collochiamo all’avanguardia tra le Regioni italiane. Economia e democrazia in questo bando, dunque, che resterà aperto fino al 10 ottobre e al quale va ora data massima diffusione; e poi rapida valutazione e selezione dei progetti”, ha concluso Manzella.