“Ho presenziato oggi alla firma del finanziamento della Banca Europea per gli Investimenti al sistema portuale laziale. Un atto con una duplice valenza. Dopo l’approvazione della delibera regionale sulla Zona Logistica Semplificata, questo è il punto di avvio di una stagione di investimenti per rafforzare la dotazione infrastrutturale strategica portuale della nostra Regione. Ciò significa più turisti, più merci, una migliore connessione con ferrovie e aeroporti. In una parola più competitività. E poi è un intervento che dà il segno di quello che può essere l’Europa per i territori: opportunità finanziarie, metodo di lavoro, orizzonti di alleanze come quella tra Civitavecchia e Barcellona nell’ambito di progetti sostenuti dall’Unione. Bene, dunque, questo supporto finanziario che ha in sé diversi aspetti della Regione che vogliamo costruire: competitiva, aperta agli investimenti, europea.”

Così Gian Paolo Manzella, assessore allo Sviluppo Economico della Regione Lazio, a margine della firma del contratto di prestito per la realizzazione di Opere di Grande Infrastrutturazione nei porti di Roma e del Lazio avvenuta oggi a Roma tra la Banca Europea per gli investimenti (Bei), rappresentata dal vicepresidente Dario Scannapieco, e l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro-Settentrionale, per mano del presidente Francesco Maria di Majo.