“La crescita dei dati sul lavoro è il risultato più bello per chi amministra e fa politica. Perché sono dati che danno il polso della vitalità di un sistema. E in questo senso i dati Istat resi noti oggi sono ottimi e ci debbono spingere a fare sempre di più e sempre meglio. Siamo una Regione con grandissime potenzialità e dobbiamo solo crederci sino in fondo. Tutti: imprese, amministrazione, sindacati, politica.”

Così Gian Paolo Manzella, assessore regionale allo Sviluppo Economico, ha commentato i dati pubblicati dall’Istat sui Conti economici territoriali del 2017 secondo cui la Regione Lazio per il periodo 2011-2017 è prima nel Paese per crescita occupazionale con una media dello 0,8%, una crescita quattro volte superiore alla media nazionale.

“Con il 61,8% raggiunto nel terzo trimestre di quest’anno siamo al record storico nel tasso di occupazione – ha aggiunto – Una percentuale dietro la quale ci sono persone. Sì perché in questi ultimi 5 anni gli occupati sono aumentati di poco meno di 220mila unità, il valore più alto fra tutte le Regioni. Dati positivi che dicono di una Regione Lazio impegnata ‘per’ la crescita e il lavoro. E che dicono che la strada è quella giusta. Continuare così!”