Reti di impresa su strada: arriva l`ultima tranche di fondi dalla Regione, ma entro l`anno altri bandi

di Antonio Bianco per il Messaggero Rieti, 18 giugno 2019

Economia e sviluppo locale. La Regione ha finito di finanziare i programmi di «Rete d’impresa tra attività economiche su strade» – proposti dalla giunta comunale nel 2016 (era Petrangeli) – per altri 80mila euro. Le reti ammesse all’avviso pubblico di due anni fa sono EdiconeT, Terminillo 2.0, Rieti c’entro e Porta Romana. La scadenza per questa ulteriore tranche – 20mila euro per ciascuna rete – è stata fissata al 30 giungo prossimo. La determina per «l’impegno di spesa» è stata pubblicata nei giorni scorsi sull’albo pretorio di Palazzo di città. E porta la firma della dirigente del settore finanziario Maria Grazia Marcucci.

«È un vecchio progetto che viene da lontano – spiega l’assessore comunale alle Attività produttive, Daniele Sinibaldi – partito con la vecchia amministrazione e continuato con la nostra. Quest’ultima tranche è il saldo dello stato di avanzamento dei lavori. Posso dire che è un finanziamento che funziona. Sono state fatte tante attività con questi fondi, da quella che ha rimesso a posto le aiuole di piazza Cavour, alle edicole che hanno organizzato spettacoli e via elencando». La Pisana, due anni fa (nel 2017), aveva approvato l’elenco dei programmi di rete pubblicato poi sul bollettino ufficiale della Regione Lazio – ritenendo ammissibili e finanziabili le domande presentate dal Comune di Rieti come soggetto beneficiario per 400mila euro (lOO mila per ogni rete d’impresa). La direzione regionale per sviluppo economico e le attività produttive aveva dato comunicazione dell’avvenuta emissione del provvedimento di liquidazione relativo al primo acconto del 30 per cento del finanziamento richiesto per le quattro reti d’imprese, pari a 30mila euro ciascuna, per un totale di 120mila euro. È bene precisare tuttavia che i fondi sono gestiti direttamente dalle reti e Comune è solo partner del progetto.

«Le imprese decidono come spendere i soldi – continua Sinibaldi -. Noi siamo solo partner e quando ci viene richiesto mettiamo a disposizione le nostre maestranze per contribuire alle varie iniziative».

Un progetto che trova il favore dell’assessore. «Un bel progetto – sottolinea – uno dei migliori messi in campo dalla Pisana. Ottimo strumento di partnership pubblico-privato». Una volta chiuso questo bando a fine anno dovrebbe partirne un altro.

«L’assessore regionale Manzella – conclude – ha promesso che una volta chiusi questi vecchi bandi se ne apriranno nuovi ai quali possono partecipare non solo queste quattro reti ma anche altre. Noi come partner pubblico daremo la nostra disponibilità a continuare con questi tipi di interventi che si sono rivelati un ottimo strumento di sostegno all’economia locale».

Add a Comment